Category: Google Cloud

Cybersecurity: perché scegliere Google Cloud

Le vulnerabilità dei sistemi informatici hanno permesso a gruppi di cybercriminali di compiere attacchi di cyberspionaggio su larga scala in tutto il mondo.

Alla fine dell’anno scorso la vicenda legata a SolarWinds ha scosso gli Stati Uniti con il più grave cyberattacco mai subito da un Paese. A distanza di qualche mese, le vulnerabilità nei server di Microsoft Exchange avevano aperto un nuovo capitolo con nuove e numerose vittime e milioni di byte di dati trafugati: la notizia, in questo secondo caso, è che l’Italia è il quinto paese più colpito al mondo.

«La diffusione della pandemia ha ampliato le opportunità per i sodalizi criminali di effettuare attacchi, i cui bersagli non sono solo i soggetti del circuito finanziario e del settore dei servizi pubblici essenziali, ma anche le strutture del sistema sanitario». (Lamberto Giannini, Capo della Polizia di Stato).

Partecipa al nostro prossimo webinar!

Scopri gli strumenti e le tecnologie più adatte al lavoro post-pandemia

Perché scegliere Google Cloud

La sicurezza del cloud è uno dei temi fondamentali dell’intera strategia di Google.

Proprio ad agosto 2021 Google ha annunciato che investirà 10 miliardi di dollari nei prossimi cinque anni per rafforzare la sicurezza informatica, inclusa l’espansione dei programmi zero-trust, aiutando a proteggere la catena di fornitura del software e migliorando la sicurezza dell’open source.

Non a caso la Google Cloud Platform è stata nominata Leader all’interno del rapporto The Forrester Wave™ – Data Security Portfolio Vendors. Il rapporto ha analizzato la gamma completa delle offerte per la sicurezza dei dati – sia in cloud che on-premise – dei 13 principali fornitori presenti attualmente sul mercato e Google Cloud ha ottenuto il punteggio più alto.

Il rapporto elaborato da The Forrester Wave sancisce definitivamente che  la sicurezza occupa un posto centrale all’interno della strategia di Google Cloud: il cliente è il proprietario dei dati e la loro sicurezza è assolutamente garantita.

La trasformazione digitale sta cambiando profondamente il modo in cui le aziende lavorano e fanno innovazione.

In questo scenario in rapida trasformazione, non muta solo il panorama delle minacce. Cambia anche l’ecosistema criminale che le genera.

Proteggi la tua organizzazione con le soluzioni per la sicurezza di Google Cloud.

Applica il meglio di Google alla sicurezza nel cloud, on-premise o in deployment ibridi. Individua, esamina e contribuisci ad arrestare le minacce informatiche che colpiscono la tua azienda e i tuoi utenti prima che gli attacchi causino danni o perdite.

Looker per la trasformazione in un’azienda Data-Driven

Sei sicuro di ottenere realmente il massimo dai tuoi dati?

Scopri il nostro Data Health Check: un approfondimento dei tuoi sistemi e processi, per capire come sbloccare il valore dei tuoi dati e conoscere gli strumenti utili per diventare un’azienda data-driven.

Perché essere un’azienda Data-Driven

e scegliere Looker

I dati rappresentano un patrimonio inestimabile per le imprese di ogni settore, che hanno l’opportunità di trasformarli e di generare valore, ottenendo un importante vantaggio competitivo, con relativo impatto positivo sul business.

Le fonti dei dati a disposizione delle aziende sono molteplici. 

Si parla infatti di Big Data per sottolineare la vastità del dataset di informazioni che devono essere gestite e dalle quali si cerca di trarre valore.

Analizzare i dati aiuta le aziende a personalizzare l’offerta di prodotti e servizi, riuscendo ad approfondire la conoscenza della clientela e rispondere alle singole esigenze.

Inoltre, in un mercato in continuo e rapido cambiamento è fondamentale saper analizzare velocemente quanto accade per restare competitivi negli anni.

Looker & Huware

In Huware supportiamo i nostri clienti nella loro trasformazione digitale e nell’obiettivo di trasformarsi in aziende Data-Driven, guidate dai dati e in grado di prendere decisioni basate su fatti oggettivi, e non su sensazioni personali.

La tecnologia digitale è fondamentale, ma si tratta anche di un passaggio strategico in grado di portare la cultura del dato a tutti i livelli aziendali.

Per far questo, la soluzione scelta e implementata da Huware è Looker, la moderna piattaforma di Business Intelligence e Data Analytics di Google Cloud e riconosciuta da Gartner come Challenger nel relativo Magic Quadrant 2021: Looker aumenta l’efficienza, migliora l’esperienza degli utenti, facilita l’integrazione di report e dashboard all’interno dei sistemi aziendali evitando l’analisi in silos e il data-chaos.

Looker nel Magic Quadrant

Ecco cosa afferma il report 2021 di Gartner “Magic Quadrant for Analytics and Business Intelligence Platforms” su Looker.

“Google (Looker) è un challenger in questo Magic Quadrant.

L’acquisizione di Looker da parte di Google nel 2020 ha aumentato il suo riconoscimento sul mercato e la considerazione da parte degli acquirenti, soprattutto perché Google ha compiuto progressi nell’integrazione di Looker nel portafoglio della Google Cloud Platform (GCP) e negli sforzi di immissione sul mercato.

Looker offre moderne funzionalità di reporting e dashboard ABI utilizzando un modello di dati agile e centralizzato e un’architettura in-database ottimizzata per vari database cloud.

Nel 2020, Looker ha introdotto miglioramenti alla sua esperienza utente, tra cui un’app mobile (su iOS e Android) e un’interfaccia NLQ (Looker Q&A) che utilizza il livello semantico LookML.

Per gli sviluppatori, Looker ha introdotto il framework di estensione Looker, un ambiente di sviluppo ospitato su cui ha creato e rilasciato Looker Data Dictionary, la sua prima estensione creata da Looker.

Looker ha anche esteso le sue integrazioni con le applicazioni Google Cloud, come Google Marketing Platform e la soluzione Google Contact Center AI. Inoltre, ha aggiunto ottimizzazioni con Fogli Google e Google BigQuery.”

Perché Looker

Perché quindi scegliere Looker? Vediamo insieme alcune sue principali caratteristiche :

  1. Un solo applicativo per tutta la reportistica aziendale;
  2. Completamente serverless non necessita né di installazione né di configurazione;
  3. Integrato nativamente con BigQuery, non richiede il caricamento dei dati al suo interno, le interrogazioni vengono eseguite in real-time;
  4. Permette di gestire Workflows avanzati integrandosi con altri software;
  5.  Permette anche all’utente finale, senza specifiche conoscenze tecniche, di approfondire le analisi dei dati tramite una semplice interfaccia grafica.

Looker si adatta alle esigenze di specifiche tecniche e di business di cui la azienda ha bisogno, assicurando un’ottima customer experience con i diversi servizi offerti per la visualizzazione dei dati, offrendo un’unica interfaccia per la condivisione e l’analisi dei dati aziendali e aiutando a migliorare la company data culture.

Guida per una migrazione al cloud efficace e a basso costo

Il tuo percorso verso il cloud: Guida per una migrazione al cloud efficace e a basso costo.

“Quando i progetti cloud falliscono, il problema non è tanto nella scelta del cloud, quanto nella scelta di carichi di lavoro inadatti alla migrazione e nella mancanza di attenzione a sicurezza, governance e altri servizi principali.”

David Linthicum, InfoWorld, febbraio 2018

Le sfide del passaggio al cloud…non sono dovute al cloud.

Migrazione

Si rileva un’impennata nella migrazione al cloud pari al 96%, ma solo il 4% delle iniziative giunge a completamento

Superamento del budget

Più della metà delle migrazioni è in ritardo e sfora il budget concordato

Difficoltà/fallimento

Quasi 2/3 dei progetti vengono considerati troppo difficili o fallimentari

Considerazioni critiche per il successo della migrazione al cloud

Per i clienti, la trasformazione digitale deve riuscire a trovare un equilibrio tra flessibilità, sicurezza, costi e velocità. Il cloud pubblico si sta rivelando sempre più essenziale per questo imperativo di business, con opzioni che variano dal cloud ibrido alle ottimizzazioni single-cloud “tutto incluso” o multi-cloud. IDC prevede che la spesa per i servizi di cloud pubblico arriveranno a un totale di 277 miliardi di dollari nel 2021, ma nonostante questo aumento le aziende faticano ancora a risolvere i problemi di base connessi alla migrazione al cloud.

Analisi del percorso verso il cloud
Passaggi logici
Leggi il documento completo
Compila il form e scaricalo subito

Looker: Huware è il primo Partner italiano

Let your data do the talking

Da inizio 2021 siamo diventati ufficialmente Partner & Reseller di Looker!

Inoltre, siamo i primi in Italia a rivendere questa innovativa Data Analytics Platform, che fa parte del mondo Google Cloud e con cui abbiamo già avviato diversi progetti interessanti.

Looker è una piattaforma moderna di Business Intelligence che consente all’intera organizzazione di creare la cultura del dato, portando dati aggiornati a gruppi, processi, funzioni e applicativi aziendali, semplificando la gestione e la condivisione di dashboard, report e KPI su tutti i dispositivi aziendali o personali con una sicurezza di tipo enterprise.

Grazie a Looker è più rapido definire strategie in tempo reale basate su dati affidabili e analisi accurate, grazie anche alla possibilità di:

  • Creare data-driven workflow integrati in processi e linee aziendali;
  • Integrare insight, dati, report e grafici in applicativi aziendali preesistenti;
  • Creare applicazioni custom per esporre, ad esempio, direttamente ai clienti finali i dati di cui hanno bisogno rispetto ai servizi e prodotti attivi;

L’architettura best of breed prevede la connessione di Looker a Google BigQuery, il Data Warehouse di Google Cloud, che permette un’analisi interattiva e scalabile di grandi set di dati.

Uno dei vantaggi che offre Looker, rispetto ad altre soluzioni di Business Intelligence, è la possibilità di connettersi facilmente a ogni sorgente dati SQL-based (es. AWS Redshift, Snowflake, db in locale, etc).  

Grazie a questa partnership, la nostra Business Unit Data aggiunge un’importante e innovativa soluzione per supportare i nostri clienti nella loro cloud strategy: arrivare a prendere decisioni basate sui dati non è mai stato così facile.

Vuoi saperne di più?
Compila il form per ricevere la presentazione completa su Looker

Data Humanization: Tecnologia Google, Metodologia Huware

Come abbiamo già visto, uno dei trend del 2021 sarà la trasformazione digitale guidata da una migliore customer experience e da un approccio data-driven.

Ma cosa significa veramente essere data-driven?

Significa arrivare a considerare la gestione dei dati non solo come fattore tecnico, ma come asset e pilastro strategico del business. Significa farsi guidare dai dati, prendere decisioni strategiche sulla base di informazioni concrete e oggettive.

Ricordiamo però che, ogni dato deve poi essere interpretato e messo a disposizione delle persone. È qui che parliamo di Data Humanization.

Data management e analytics: tecnologia Google

I dati sono tutte quelle informazioni prodotte da diversi sistemi e processi che potrebbero essere utili al business. Ogni mercato, ogni settore e ogni funzione aziendale ha dei dati che potrebbero essere presi in considerazione e valorizzati.

Google negli anni ha stanziato enormi investimenti per la crescita di Google Cloud Platform e, in particolare, di tutto il parco applicativo dedicato alla data management e analytics, oggi quasi senza rivali. 

Per esempio, partendo da quello che viene definito un Data Lake – storage dove vengono salvati dati provenienti da fonti diverse e scollegate tra loro – è possibile sfruttare le potenzialità di BigQuery come Enterprise Data Warehouse.

BigQuery risulta uno strumento differenziante, che permette di essere interrogato con una bassissima latenza, ricavando insight quasi istantanei.

Data la velocità di evoluzione di questo settore, ciò che oggi è impensabile, domani potrebbe entrare nelle logiche di strategia di ogni business.

L’applicazione di algoritmi di machine learning aiuterà sempre di più ad automatizzare i processi ed ottimizzare gli insight, fornendo risposte sempre più accurate.

Datalab: il framework e la metodologia Huware

Qual è quindi il modo migliore per approcciare un progetto di data management e analytics?

Non è necessario iniziare con un investimento totale, ma è corretto sperimentare e capire se la strada è quella giusta: in gergo si direbbe fare un “progetto pilota” affidandosi a l’expertise di una società competente.

Il Datalab è la metodologia a 360° che in Huware usiamo con le aziende che vogliono iniziare a lavorare con l’innovazione e con i dati. Un percorso che coinvolge da subito diverse figure aziendali (non solo l’IT!), con l’obiettivo di definire gli obiettivi, i desideri e le ambizioni di business. Si compone in 3 macro fasi:

  • User Story Workshop
  • Data Platform Framework
  • Data Humanization

La prima fase ha l’obiettivo di identificare tramite un brainstorming creativo le reali esigenze dei team di lavoro in relazione all’utilizzo dei dati.

La seconda fase risulta la parte più tecnica nell’intero progetto, in cui si individuano le sorgenti dati, si costruisce il data model e si mettono in pratica le fasi di ingestione e trasformazione dei dati per strutturare la Data Warehouse.

La terza è quella dedicata al disegnare la reportistica, dando agli utenti finali una dashboard dinamica, aggiornata in tempo reale e di facile d’uso per avere sempre una situazione chiara delle attività del business, coerentemente con quanto definito durante lo user story workshop.

Case Study

Per concludere, vogliamo raccontarti la storia di un’azienda che già da tempo ha iniziato il suo percorso di innovazione con Huware e Google Cloud e, lo scorso anno, ha scelto di investire in un primo progetto di data management e analytics per le attività di supply chain. La trovi qui sul nostro sito.

Sei interessato a portare avanti un progetto di data management e analytics? Ti incuriosisce il nostro metodo? Scrivici a info@huware.com 

SMB Partner Awards: siamo tra i vincitori

È stato un anno senza precedenti in tutto il mondo.

Tornando indietro ad inizio 2020, noi di Huware avremmo dovuto partecipare al Summit per i partner EMEA SMB. Un evento programmato per marzo nel quartier generale di Google EMEA a Dublino, ma rinviato a causa degli sviluppo del Covid-19.

Solo pochi giorni fa siamo riusciti a scoprire che i nostri sforzi e il nostro impegno hanno portato i loro frutti, quando sono stati annuncianti i vincitori degli SMB Partner Awards.

Siamo stati premiati come “Best Up & Coming Partner SMB”, un riconoscimento per essere i migliori tra partner emergenti SMB. Inoltre siamo stati l’unica azienda italiana presente tra i vincitori agli SMB Partner Awards.

È un riconoscimento che è stato guadagnato grazie all’impegno di ogni singolo huroes e che ci ricorda come la nostra azienda non si basi solo sulle competenze, ma soprattutto sulle persone.

AppSheet: Huware è il primo Partner italiano

Siamo davvero entusiasti di condividere con voi questa notizia: siamo diventati ufficialmente Partner & Reseller di AppSheet!

Inoltre, siamo i primi in Italia a rivendere questa innovativa piattaforma, che fa parte del mondo Google Cloud e con cui abbiamo già avviato diversi progetti interessanti.

AppSheet è una piattaforma di sviluppo no-code, che consente agli utenti di creare applicazioni per gestire e automatizzare i processi aziendali fruibili su tutti i dispositivi mobili, tablet e Web.

Il sistema supporta svariate fonti dati dal mondo Google, DropBox, Microsoft e altri provider di database basati su cloud o no. Oltre a questo, ci sono anche numerose integrazioni con sistemi di CRM e ERP (Salesforce, SAP, ecc.)

La piattaforma può essere utilizzata per diversi tipologie di use case aziendali. Dalla gestione dei progetti (di ogni tipo), alla gestione delle relazioni con i clienti, all’ispezioni sul campo e la reportistica personalizzata.

Grazie a questa partnership possiamo continuare a perseguire l’obiettivo di digitalizzazione ed innovazione dei processi, approcciandoci sempre di più al mondo del no-code che è un trend in forte crescita. 

Continueremo ad aiutare le aziende ad automatizzare e rendere più efficienti i flussi di lavoro tra i diversi team offrendo una migliore customer e employee experience, con un impatto significativo sulle attività core del business.

Scopri i nostri servizi di digitalizzazione dei processi.

Solving Together Digital Conference

Il 27 maggio si svolgerà la prima Solving Together Digital Conference di Google Cloud. Una grande occasione per conoscere in che modo la tecnologia cloud di Google può supportare le aziende ad adattarsi e a costruire il futuro sulla base anche delle sfide degli ultimi mesi.

La Solving Together Digital Conference è organizzata a livello EMEA, vedrà più di 4000 mila partecipanti e sarà composta da 20 sessioni live suddivise in cinque ambiti di trasformazione tecnologica:

1 – Soluzioni per l’efficienza operativa
Spendi meno mentre fai di più nel cloud

2 – Soluzione per la continuità aziendale
Resilienza, affidabilità, scalabilità e sicurezza dell’operatività aziendale

3 – Soluzione per il lavoro remoto: Videoconferenze
Ottieni il massimo dal sistema di videoconferenza Google Meet

4 – Soluzione per il lavoro remoto: collaborazione
Sicuro, semplice e affidabile: tutto su G Suite e LumApps

5 – Risolvere insieme per la nuova normalità
I leader IT condividono la metodologia e le storie di trasformazione delle loro aziende

Oltre alla conferenza, che è gratuita basta iscriversi a questo link sarà anche possibile partecipare e interagire con i partner di Google nella sessione Ask a Partner LIVE. Per l’Italia anche noi di Huware pronti ad aiutarvi per implementare soluzioni per l’efficienza operativa, il lavoro remoto e la collaborazione.

Sarai dei nostri? Vi aspettiamo! Iscriviti gratuitamente qui

Google Meet per aumentare la connessione del team

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet,

In questo ultimo periodo lavorare o studiare da casa è diventata ormai una consuetudine. Per le aziende e le scuole che già usavano G Suite il passaggio allo smart working e all’e-learning è stato sicuramente più semplice grazie alle App di collaborazione per connettere le persone ovunque esse si trovino.

G Suite include anche Google Meet (precedentemente Hangouts Meet), il sistema di videoconferenza integrato e fruibile da ogni device con un semplice link o con l’App mobile, ora sempre più importante e presente nella nostra quotidianità.

Per facilitare l’attività da remoto, Google ha reso disponibili gratuitamente a tutti le funzionalità avanzate (enterprise) di Google Meet fino al 30 settembre con anche alcune importanti novità.

Le funzionalità di Google Meet

 

1. Organizza videoconferenze e riunioni fino a 250 partecipanti o webinar fino a 100.000 con la modalità live streaming.

2. Condividi il tuo schermo per mostrare ai partecipanti il tuo desktop o solo una finestra del tuo browser.

3. Visualizza fino a 16 partecipanti in una volta grazie alla nuova funzionalità tiled view o “in griglia”.

4. Registra le riunioni e i webinar per poterli riguardare o condividere, i file di registrazione sono salvati direttamente in Google Drive.

5. Usa i sottotitoli in tempo reale (al momento solo in inglese) per seguire al meglio le conferenze.

6. Sfrutta le integrazioni con le altre App di G Suite come ad esempio Gmail per lanciare un meeting con un semplice click o Google Moduli per avviare delle survey in tempo reale.

Oltre a queste, ci saranno nelle prossime settimane tante nuove funzionalità che miglioreranno ancora di più l’esperienza di videoconferenza (rimanete connessi!)

In Huware, abbiamo pensato a come sfruttare al massimo Google Meet per aumentare la connessione tra i team. Oltre alle riunioni, abbiamo ideato diverse iniziative extra lavorative per passare qualche momento insieme, ecco qualche esempio a questo link.

Se vuoi saperne di più o hai bisogno di supporto puoi contattarci a adoptionemergency@huware.com

Torna al blog BLOG I webinar di Google Cloud per lo smart working e la business continuity

In questi mesi, Google Cloud sta organizzando una serie di webinar gratuiti dedicati alle aziende per supportarle in questa fase particolare. I temi sono di grande attualità e spaziano dallo smart working alla business continuity cioè alla capacità di mantenere alto e produttivo il proprio business in qualunque situazione.

Noi di Huware ci saremo e ti invitiamo a prenderne parte. Di seguito il programma di webinar:

SMART WORKING WITH GOOGLE CLOUD 

 

Due webinar di 1 ora per scoprire le best practice per aiutare la tua azienda e il tuo team a lavorare insieme in modo efficace da ovunque.

Il team Google ti mostrerà come è possibile:

1. Comunicare efficacemente da qualsiasi luogo e dispositivo

2. Collaborare in tempo reale

3. Gestire l’accesso ad applicazioni e dati in modo granulare e sicuro

4. Gestire un team da remoto e mantenere l’efficienza

Giovedì 13 Maggio dalle 10.00 alle 11.00

“Managing virtual team – How to keep everyone connected”

Giovedì 4 Giugno dalle 10.00 alle 11.00

“Smart Working with Google Cloud”

Scopri di più sulla pagina ufficiale e registrati.

(La registrazione è unica, scegli tu se partecipare ad entrambe o ad uno solo.)

BUSINESS CONTINUITY WEBINAR SERIES 

 

Due webinar dedicati all’area IT con l’opportunità di scoprire una serie di best practice che possono aiutarti a mantenere la tua azienda up and running in qualsiasi situazione.

Giovedì 23 Aprile dalle 10.00 alle 11.00

“Business continuity webinar”

Giovedì 7 Maggio dalle 10.00 alle 11.00

“Business Intelligence with Google Cloud”

Scopri di più sulla pagina ufficiale e registrati.

(La registrazione è unica, scegli tu se partecipare ad entrambe o ad uno solo.)

 

Huware è a disposizione per qualsiasi informazione, puoi contattarci a info@huware.com