Category: LumApps

Il Change Management incentrato sulle persone – Punti Chiave

Ogni progetto tecnologico porta con sé molteplici sfide, che ruotano attorno a requisiti funzionali, esigenze di integrazione e scadenze (molte scadenze).

Di solito però, il successo reale di un progetto, si misura nella parte di adoption. Stiamo parlando del momento in cui possiamo capire se i dipendenti usano correttamente le nuove soluzioni tecnologiche, affinché l’azienda possa ottenere il valore promesso inizialmente da queste.

Fortunatamente, esiste un’intera pratica professionale, il change management, che cerca di capire perché, come e quando le persone cambiano comportamenti, per aiutare le aziende a compiere quei cambiamenti di cui hanno bisogno per rimanere competitive.

Diamo un’occhiata ad alcuni dei punti chiave del change management, per implementare progetti tecnologici di successo.

Co-crea il cambiamento con i tuoi stakeholder

A nessuno piace sentirsi dire cosa fare, senza essere consultato. Bisogna trovare un modo per includere le parti interessate nel processo decisionale del progetto, attraverso cicli di ricerca, rappresentanza e feedback.

1. Ricerca e stakeholder

Inizia includendo le parti interessate interessate nella tua ricerca per comprendere i loro punti di vista, knowledge e contesto di utilizzo della tecnologia. Questo passaggio ti aiuterà ad affrontare il vero problema.

Innanzitutto, quali dati formali o informali sono presenti riguardo il contesto del progetto tecnologico? Sono disponibili sondaggi sugli utenti, dati sul coinvolgimento dei dipendenti o dati sull’utilizzo del sistema corrente?

>> Migliora il coinvolgimento dei tuoi dipendenti, con LumApps

Quali informazioni aggiuntive puoi raccogliere per convalidare o spiegare quei dati? Assicurati di chiedere alle parti interessate come si sentono riguardo alla soluzione tecnologica o ai processi aziendali che questa andrà a supportare.

La risposta emotiva è un fattore chiave per il successo del cambiamento comportamentale, motivo per cui il pensiero progettuale inizia con un passaggio per entrare in empatia con i tuoi utenti.

Cosa amano o temono di fare? In quale parte del processo gli utenti si sentono incoraggiati o scoraggiati? Comprendere questi sentimenti aiuterà il team di progetto a identificare dove è necessaria una maggiore gestione del cambiamento.

2. Includi gli Stakeholder

È necessario cercare dei modi per includere le parti interessate nel progetto, formalmente o informalmente. Gli stakeholder (o i membri del team che ritengono possano rappresentare equamente i loro interessi) sono molto più propensi ad accettare i cambiamenti in cui hanno avuto un ruolo chiave nel processo.

Includere queste persone come membri attivi del team, non solo garantirà che il progetto affronti i reali problemi dell’azienda, ma permetterà a questi di diventare dei validi sostenitori del processo di change management e della soluzione tecnologica da implementare.

3. Impara dagli Stakeholder

Cerca modi per coinvolgere le parti interessate interessate, nel fornire feedback sulle soluzioni.

Raccogliere feedback e rispondere ad essi è fondamentale per il successo del progetto.

Pensa alle fasi e alla metodologia con cui puoi raccogliere feedback dagli stakeholder.

Puoi ad esempio fare un beta-testing della soluzione con un membro del team? Puoi condurre un sondaggio post go live per capire cosa funziona e con cosa gli utenti apprezzano meno?

Leggi il documento completo.

Scarica la guida per un progetto di change management di successo.

Change Management

    10 modi per responsabilizzare i dipendenti in prima linea

    I dipendenti in prima linea, o deskless, sono il personale sul campo di un’azienda o di un’organizzazione: pensa agli operatori sanitari, ai tecnici dell’assistenza e ai professionisti dei trasporti, solo per citarne alcuni.

    Questi lavoratori cruciali, ma spesso non presi in considerazione, esercitano delle funzioni critiche nelle imprese, e la loro capacità di svolgere il proprio lavoro in modo efficace ha un forte impatto sulla reputazione dell’azienda.

    Ma siamo sicuri che la maggior parte dei lavoratori in prima linea, sperimenti degli alti livelli di soddisfazione e impegno sul proprio lavoro?

    Sfortunatamente no. I dipendenti in prima linea hanno maggiori probabilità di essere disimpegnati dalla loro organizzazione a causa della disconnessione dai metodi odierni di comunicazione dei dipendenti, come ad esempio e-mail, newsletter elettroniche, social intranet e altre comunicazioni digitali.

    In molte industrie, che hanno lavoratori in prima linea, il tasso di turnover è elevato proprio a causa di questo disimpegno. Si stima che la sostituzione di un dipendente costi fino al 33% del suo stipendio annuale, quindi è facile capire perché è importante adottare misure proattive per coinvolgerlo e responsabilizzarlo.

    Come possiamo responsabilizzare i dipendenti in prima linea?

    Secondo uno studio dell’Harvard Business Review, l’87% degli intervistati ritiene che le proprie aziende otterranno più successo quando il personale in prima linea avrà il potere di prendere decisioni sul posto.

    Come ci si arriva se si è abituati a un modello di occupazione ad alto tasso di abbandono?

    Abbiamo delineato 10 modi per aiutare la tua organizzazione, insieme a LumApps.
    1. Presenta una visione chiara

    È importante instillare i valori aziendali e la mission in tutto il personale in prima linea. Non sono solo parole: sono lo scopo che la tua azienda ha per operare e la cultura che crei da questi valori deve permeare l’intera gerarchia.

    Quando un dipendente comprende gli obiettivi e lo scopo di un’organizzazione, inizia ad adattarli ai propri obiettivi e scopi nella loro posizione. Essenzialmente, questi ideali vengono collegati al quadro più ampio e lasciano i lavoratori più soddisfatti del loro lavoro.

    2. Fornisci una tecnologia più stabile

    Un’altro dato emerso dallo studio Harvard Business Review menzionato sopra, è che l’86% degli intervistati afferma che i propri dipendenti in prima linea richiedono strumenti tecnologici migliori. È utile quindi sottolineare che la trasformazione digitale non è solo per i lavoratori dietro una scrivania.

    La ricerca di McKinsey & Company suggerisce che il 43% delle organizzazioni che potenziano digitalmente il proprio personale in prima linea vede ottimi progressi nei loro sforzi di trasformazione digitale.

    Una soluzione elegante come una social intranet, che include un’app mobile, è un modo efficace per fornire ai dipendenti in prima linea gli strumenti e le informazioni di cui hanno bisogno per rimanere in contatto.

    Le social intranet fungono da hub centrale unificato in grado di fornire informazioni aziendali pertinenti a gruppi di utenti mirati, sia che si trovino all’interno di un ufficio utilizzando un computer desktop o sul campo utilizzando un dispositivo mobile.

    3. Offri capacità decisionali al personale in prima linea

    Poiché molti dipendenti in prima linea sul campo interagiscono quotidianamente con i clienti, hanno informazioni che non puoi ottenere da nessun’altra parte.

    Questo è il motivo per cui quasi il 90% degli intervistati nello studio HBR concorda sull’importanza di uno staff in prima linea responsabilizzato.

    Assicurati di consentire al personale in prima linea di prendere importanti decisioni sul servizio clienti e aziendali. Questo non solo sarà migliore per i clienti, ma farà anche sentire i dipendenti meno intercambiabili e più importanti per le operazioni aziendali.

    4. Richiedi regolarmente feedback

    Uno studio recente conclude che oltre la metà dei lavoratori in prima linea ha suggerimenti e feedback per migliorare la soddisfazione dei clienti ogni trimestre.

    Se non chiedi questi suggerimenti almeno trimestralmente, ti stai perdendo molte grandi idee.

    Con una social intranet, con accesso mobile, i dipendenti possono fornire feedback in qualsiasi momento. Puoi leggere i loro feedback in una specifica sezione e discutere successivamente di persona le cose con loro, in modo più approfondito.

    5. Investi in un miglior processo di onboarding

    La ricerca del 2019 indica che il 38% dei lavoratori in prima linea non ha ricevuto alcuna formazione formale.

    Un altro 27% ha affermato che la formazione ricevuta era insufficiente, noiosa e inefficace.

    Questo mette più stress e ansia sul nuovo personale sin dal primo giorno di lavoro. Non c’è da meravigliarsi che queste persone siano così disimpegnate.

    Investi in programmi di formazione solidi e coinvolgenti che preparino i tuoi lavoratori in prima linea al successo.

    6. Comunica i risultati

    Se hai presentato una visione chiara, fornito una formazione adeguata e autorizzato i dipendenti in prima linea a prendere decisioni quotidiane, è importante monitorare i progressi sugli obiettivi relativi al lavoro.

    Se hanno degli obiettivi mensili che devono raggiungere, informali settimanalmente sulle loro performance e discuti idee per migliorare le prestazioni quando necessario.

    7. Riconosci e premia le ottime performance

    Se hai presentato una visione chiara, fornito una formazione adeguata e autorizzato i dipendenti in prima linea a prendere decisioni quotidiane, è importante monitorare i progressi sugli obiettivi relativi al lavoro.

    Se hanno degli obiettivi mensili che devono raggiungere, informali settimanalmente sulle loro performance e discuti idee per migliorare le prestazioni quando necessario.

    8. Dai valore alle loro opinioni

    Non fermarti a raccogliere feedback regolarmente. Molti lavoratori in prima linea hanno ottimi suggerimenti per migliorare l’esperienza che offrono ai loro utenti finali e colleghi. Se qualcuno ha una buona idea, implementala.

    Anche se un’idea non è fattibile, è importante comunicare le ragioni alla base della decisione al lavoratore in prima linea. Questo comunica loro che la loro idea è stata almeno ascoltata e considerata.

    9. Promuovi una cultura di squadra

    Costruire una cultura del lavoro di squadra e della collaborazione è un modo fantastico per motivare i dipendenti in prima linea.

    I suggerimenti precedenti già fanno molto per promuovere una cultura orientata alla squadra, ma ci sono ancora degli step in più che puoi seguire.

    Ad esempio, è possibile impostare attività mensili di team building designate, dopo i turni. Ciò consente a tutti di conoscersi meglio al di fuori del posto di lavoro e crea cameratismo.

    10. Fornisci opportunità di crescita

    Una recente ricerca afferma che il 93% dei dipendenti rimarrebbe nella propria azienda se fornisse ampie opportunità di crescita. Ciò significa che è fondamentale investire nei tuoi lavoratori in prima linea se vuoi ridurre le spese.

    Implementa programmi di formazione manageriale e qualifica i lavoratori per altre posizioni al fine di dare loro migliori possibilità di successo all’interno della tua organizzazione.

    Questo approccio motiva il personale in prima linea a essere più fedele e lavorare di più, perché sa di avere la possibilità di crescere all’interno dell’azienda.

    Infine, l’implementazione di potenti soluzioni tecnologiche come LumApps for Frontline Workers può fornire al personale una piattaforma per il successo.

    Modernizza la comunicazione con i tuoi dipendenti in prima linea.

    Scarica la checklist.

    Senza titolo-1

      UX e Dream Methodology con LumApps, te lo raccontano Gloria e Lucrezia

      UX e Dream Methodology LumApps

      LumApps è una piattaforma di Digital Workplace & Enterprise Collaboration no code, cioè che non necessita di codice per essere creata e mantenuta. 

      Per questa ragione è lo strumento ideale per tutte quelle organizzazioni e aziende che desiderano gestire e coordinare facilmente la intranet senza ricorrere a tecnici e figure specializzate. 

      Noi, Gloria e Lucrezia, in Huware, per la creazione della intranet, utilizziamo una “Dream Methodology”. Questa è sviluppata in 5 fasi, volte alla co-creazione con il cliente:

      1. Define: sessioni di discovery, analisi dello stato AS-IS, workshop per l’analisi dei processi;
      2. Recommend: analisi business requirements, workshop di ideazione e co-creazione, wireframe UX, studio UI;
      3. Execute: deployment, migrazione, scelta del piano di comunicazione ed engagement, costruzione della intranet;
      4. Administer: sessioni di training, formazione e supporto utenti, attività di monitoraggio e gestione correzioni;
      5. Mature: customer success management, supporto post Go-Live.

      L’intera metodologia ha come focus centrale quello dell’utente.

      Proprio per questo durante l’intero processo co-creiamo insieme al cliente: partiamo dalle sue esigenze e desiderata che raccogliamo attraverso workshop digitali di co-creazione fino ad arrivare ad una proposta finale.

      La piattaforma che viene sviluppata segue i principi di user-centered design ed è altamente personalizzabile.

      Partendo dalla brand identity la nuova intranet rispecchierà appieno i valori e l’identità dell’azienda grazie ad una interfaccia utente studiata e calibrata appositamente.

      In Huware abbiamo implementato la piattaforma su diversi clienti, di molteplici settori.

      Ogni piattaforma è stata customizzata secondo le richieste del cliente. Dalle News al dipendente del mese, alla sezione di OnBoarding, fino alle comunicazione dirette a singole persone o unit.

      Il team di Huware di LumApps è composto da UX Designer, Product Designer, Project Manager e tecnici specializzati.

      Ti accompagneremo nella realizzazione della intranet dei tuo desideri!  

      Scrivi a info@huware.com

      Vuoi sapere come migliorare la tua comunicazione interna?

      Scarica il nostro white-paper.

        Employee Engagement con LumApps, te lo racconta Francesco

        LumApps Employee Engagement

        Fare innovazione in azienda oggi non vuol dire soltanto comprare ed implementare l’ultimo tool all’avanguardia sul mercato. È qualcosa di più grande: vuol dire ripensare l’azienda attraverso lo sviluppo di una nuova cultura della comunicazione interna e dell’esperienza

        In Huware sviluppiamo ogni giorno progetti di Digital Transformation mettendo al centro il cliente (e lo facciamo davvero). Ed io, Francesco, credo che la intranet aziendale – o come mi piace chiamare “Digital Workplace” – sia uno strumento che oggi più che mai renda le organizzazioni ancora più connesse e in grado di fronteggiare in modo rapido i continui cambiamenti

        Oggi voglio condividere insieme a te alcune riflessioni sul come la intranet tradizionale è diventata l’IoP “Intranet of People”.

        Comunicazione interna + Intranet = Employee Engagement.

        Iniziamo dalla comunicazione interna.

        Investire in comunicazione all’interno dell’azienda genera un ROI elevato e direttamente proporzionale alla soddisfazione del dipendente. Attraverso LumApps, i content contributor hanno tra le mani uno strumento editoriale semplice per creare news, avvisi e pagine in pochi minuti. Dall’altra parte, il dipendente è sempre al passo con gli ultimi aggiornamenti aziendali e riceve le informazioni al momento giusto, in un unico spazio condiviso

        Perché Intranet of People?

        A darci risposta è Filippo Poletti, esperto di comunicazione e autore del libro “Tempo di IoP. Intranet of People”.

        Dopo anni in cui il mondo delle Telecomunicazioni si è concentrato sull’IoT “Internet of Things” ora è il momento di dedicarci al mondo della rete interna aziendale. La chiave di tutto sono le persone. È vero che i dipendenti felici sono più produttivi

        Lo vediamo ogni giorno, durante le varie sessioni di Workshop e di Design Thinking in cui condividiamo una board con dei post-it digitali ai nostri clienti e chiediamo loro “come ti immagini il portale interno di comunicazione e collaborazione della tua azienda?”. E dalla raccolta di requisiti, si passa subito al prototipo e ancora alla costruzione dell’interfaccia attraverso un editor no code fatto di righe, celle e widget. Rispondendo ai “need” delle persone.

        Quasi dimenticavo…Un’ultima cosa: employee engagement!

        Last but not least, rappresenta il fulcro di tutto. 

        LumApps non è soltanto una intranet. È il portale di comunicazione e collaborazione aziendale. Grazie all’integrazione nativa con provider quali Google e Microsoft, diventa la casa per tutti i maggiori applicativi che vengono utilizzati quotidianamente dal dipendente. Penso alla posta elettronica o al calendario. Passando per il Drive con tutte le cartelle, i file di lavoro e i sistemi di messaggistica interna. 

        Le Community poi sono un altro mezzo per coinvolgere tutti i dipendenti, collaborare, scambiarsi feedback, postare un avviso oppure celebrare un successo. Insomma, connettono e creano engagement in azienda, ma questo è un’altra storia che ci piacerebbe raccontarvi nel prossimo episodio, dove ti aspettano le mie colleghe Gloria e Lucrezia.

        Interessato a scoprire le funzionalità di LumApps?  Scrivi direttamente a info@huware.com o rimani aggiornato sulla pagina di Huware.

        Employee Engagement: state coinvolgendo al massimo i vostri team di lavoro?

        L’employee engagement non è un tema emerso ieri. Da qualche anno si trova sotto la lente di ingrandimento di molte aziende ed è oggetto di continuo interesse da parte reparti HR e Internal Communication.

        Il concetto che sta alla base è riassumibile in una semplice equazione:
        dipendente coinvolto = dipendente produttivo

        La variabile all’interno che fa la differenza è un unico sentimento: la felicità.
        Questo perché un dipendente coinvolto all’interno della propria organizzazione condivide gli obiettivi di business, facendo propri i valori fondanti della società. Tutto questo lo porta ad essere parte attiva e propositiva all’interno dell’azienda e dunque felici e motivati.

        Ma cosa è successo negli ultimi mesi?

        Negli ultimi tre mesi, l’employee engagement ha visto un interesse crescente nel tempo come testimonia il trend di ricerca su Google. Il nuovo contesto in cui oggi le aziende si trovano a gestire il lavoro è cambiato, come anche la strategia delle realtà più virtuose che si stanno attrezzando per gestire il cambiamento interno.

        Cosa può determinare il successo di un’azienda oggi?

        La scelta di adottare modalità innovative di lavoro, piani per migliorare il work-life balance, nuove scelte organizzative dettate da una leadership in grado di traghettare l’azienda in un mondo che corre sempre più veloce.
        Per noi di Huware e il nostro partner di social collaborative intranet LumApps, l’employee engagement può generare valore per le aziende almeno in tre differenti modi che sono:

        1 – Le persone al centro

        La modalità di lavoro da remoto spaventa molti, soprattutto chi si è trovato ora a viverla per la prima volta a causa dell’emergenza sanitaria. Per questa ragione, disegnare un ruolo attivo all’interno dell’organizzazione può essere un primo passo per accorciare le distanze, includere i team di lavoro e definire degli obiettivi chiari e misurabili.

        2 – Scrivania? No, grazie. Meglio un ufficio digitale

        La tecnologia aiuta ad unire le persone e le supporta nello svolgimento delle attività lavorative. Non solo, crea un ambiente positivo in cui il dipendente si sente parte attiva in grado di generare valore e sviluppare idee innovative. Tra le tecnologie che assicurano un’esperienza digitale integrata emerge il cloud come tecnologia abilitante di un Digital Workplace.

        3 – Brand ambassador

        La felicità è contagiosa. Avere dei dipendenti felici che si sentono parte dell’azienda è una fonte di ricchezza per la brand reputation. Le persone che si sentono soddisfatte e lavorano bene all’interno di un’organizzazione si trasformano in testimonial e generano un passaparola positivo attraverso la promozione e i valori aziendali. Tutto questo si traduce in social employee advocacy, ossia creare un ambiente positivo che generi entusiasmo e che sia condivisibile anche verso l’esterno.

        Se vuoi approfondire insieme a noi il tema della tecnologia e dell’Employee Engagement scrivici a info@huware.com

         

        Huware crede nella tecnologia a colori

        Semplicità, efficacia, scalabilità e sicurezza sono gli elementi che accomunano le tecnologie abilitanti che introduciamo in azienda. Aiutiamo le organizzazioni a raggiungere i propri obiettivi di business con strumenti smart, funzionali, facili ed immediati!

        Annunciamo con entusiasmo che a partire da Maggio 2020 Huware è ufficialmente partner Salesforce. Una soluzione che si aggiunge all’offerta delle tecnologie a colori di Huware, già Premier partner di Google Cloud e Platinum partner di LumApps.

        Con Salesforce Huware aiuta i propri clienti ad evolvere il proprio mindset commerciale: la vendita è un’esperienza che nasce da lontano, è necessario curarla in tutte le fasi e in tutti i dettagli per far sì che porti valore reale al cliente. Ma soprattutto per far sì che porti più clienti contenti e colorati!

        Come LumApps garantisce la continuità operativa aziendale

        Mantenere la continuità delle attività operative all’interno dell’azienda oggi più che mai è essenziale. LumApps è l’unica intranet raccomandata da Google che ti permette di farlo in modo facile, veloce ed efficiente. Grazie alla personalizzazione e ai widget integrati di G Suite o Microsoft Teams. Grazie a LumApps potrai:

        -Accedere facilmente a tutte le app di lavoro della Suite di collaboration che saranno comodamente integrate all’interno di un unico hub di riferimento.

        – Mantenere rapporti con tutta l’azienda attraverso delle community di reparto o di progetto o di gestione delle comunicazioni.

        – Consultare e contribuire alla social intranet ovunque ti trovi e da qualsiasi device anche – e soprattutto – da remoto.

        Vuoi scoprire come anche la tua azienda può garantire un’efficace continuità operativa? Scrivici e pianificheremo insieme a te una demo gratuita!  adoptionemergency@huware.com

        LumApps: pillole per costruire un Digital Workplace

        Perché parliamo di LumApps e Digital Workplace?

        Anche (e soprattutto) in questo periodo, per mantenere alta la coesione e la produttività di un’azienda è importante garantire ai team di lavoro tutti gli strumenti e le informazioni utili in tempo reale.

        Questo affinché possano lavorare serenamente e senza stress.

        LumApps è la piattaforma di social intranet collaborativa che favorisce e rende la comunicazione interna efficace e produttiva anche grazie all’integrazione nativa con le Suite di collaborazione come Google Workspace e Office 365.

        Avere comunicazioni frequenti e aggiornamenti costanti per allineare i team di lavoro favorisce sia i processi interni che esterni, limita l’utilizzo e il sovraccarico di email e migliora la condivisione di informazioni e lo scambio di idee tra colleghi e collaboratori.

        Come azienda siamo stati tra i primi in Italia a credere in questo progetto.

        In particolar modo, nel momento del bisogno, abbiamo sfruttato le potenzialità della piattaforma di collaboration per ridisegnare i nostri processi di business, avendo cura di mettere le persone dell’azienda al centro.

        La trasformazione

        Abbiamo trasformato l’organizzazione della nostra comunicazione interna, in modo che tutti i team potessero essere costantemente aggiornati sullo stato di avanzamento dei progetti.

        Ma non solo. In modo che potessero essere anche coinvolti sulle attività extra che l’azienda stava organizzando, attraverso il sistema di videoconferenza Google Meet.

        Come ad il Luca’s Bar, il nostro bar virtuale dove fare colazione tutti insieme o semplicemente staccare per 10 minuti. Come le lezioni di Yoga post lavoro o le riunioni in Town Hall, un momento di confronto in cui Partner, dirigenti e dipendenti si incontrano per raccontarsi “il momento positivo della settimana lavorativa”.

        Oltre a questo abbiamo creato in mezza giornata una specifica sezione Policy dedicata alle linee guida aziendali da seguire per fronteggiare l’emergenza Covid-19.

        “Prima di rendere grande un progetto fallo tuo.”

        È con questa filosofia che siamo diventati partner di LumApps in l’Italia e stiamo supportando le aziende a gestire in modo efficace la loro comunicazione interna.

        Huware al training parigino di LumApps

        Una rappresentanza del team change settimana scorsa ha partecipato con grande entusiasmo al “Partner Training Program” organizzato da LumApps nella splendida sede di Parigi. Tre giornate di formazione intensa che hanno coinvolto il nostro team in un percorso di scambio e crescita con gli altri partner europei. 

        La prima parte ha visto coinvolta la nostra UX specialist Gloria Chiocci nella sessione dedicata al design, mentre nelle altre due giornate l’intero team ha partecipato alla formazione metodologica e strutturale della social intranet. “Per il nostro team è stata un’esperienza straordinaria, ci ha permesso di confrontarci con grandi realtà europee, provando direttamente sul campo e mettendo a frutto tutte le conoscenze apprese in questi mesi di formazione precedenti al training parigino.” Come raccontano Francesco Ciliberti e Maddalena Parente, Change Consultant di Huware

        LumApps

        Ma cos’è LumApps e perché è utile alle aziende?

        LumApps è una piattaforma social intranet collaborativa, progettata per connettere, informare e coinvolgere tutti i dipendenti all’interno di un unico ambiente comunicativo, personalizzabile e adattabile a tutte le esigenze comunicative delle aziende. Perfettamente integrato con gli ambienti di lavoro G Suite e Microsoft Office. LumApps è già stata scelta da più di 400 aziende tra cui: Etam, Norauto e Air Liquide.

        L’esperienza parigina è stata solo il primo di una lunga serie di eventi e formazioni che come Huware, stiamo portando insieme a LumApps in Italia. Seguiteci su Linkedin per conoscere tutte le news.