Onboarding digitale 2.0 : smart e human-friendly

L’inserimento di nuovi talenti e la gestione delle persone in azienda sta subendo profonde trasformazioni. Siamo in una nuova normalità in cui diverse aziende hanno dovuto reinventare i propri processi, tra cui l’onboarding.

“Huware ha sempre messo al centro di ogni progetto le persone: in un’azienda come la nostra, che del contatto fisico faceva un punto essenziale, non è stato semplice trasformare e traslare tutto in digitale.” (Iris Vinci, Head of Engagement)

A seguito del primo periodo di lockdown sono stati formati dei gruppi trasversali, per ripensare alcuni processi aziendali, tra cui quello di onboarding.

Grazie al team di Huroes e alla nostra intranet LumApps, piattaforma user-friendly e personalizzabile, abbiamo implementato un nuovo iter di inserimento del neoassunto, rendendo i passaggi più fluidi e digitali. 

Analisi e definizione del processo

La prima fase dell’ideazione del nuovo processo di onboarding si è concentrata sull’identificazione dei Paint Point e dei Business Need, con l’obiettivo di:

“Disegnare un processo di onboarding smart che integri facilità di utilizzo e di recupero delle informazioni con la partecipazione di tutti al “Benvenuto!” del nuovo Huro, al fine di creare un’esperienza di accoglienza digitale unica, facilmente monitorabile e Human friendly.” 

Definendo due fasi: pre-onboarding e onboarding.

Schermata 2021-07-30 alle 09.35.28
Pre-onboarding

La fase di pre-onboarding racchiude tutte quelle attività amministrative e logistiche, per cui abbiamo stabilito dei ruoli definiti e le varie deadline. In questa fase viene organizzato:

  • Consegna materiale ITC
  • Welcome Kit
  • Richiesta info personali al nuovo Huro
  • Organizzazione attività Onboarding

Non se ne occupa solo l’HR, ma anche i Manager di riferimento, l’Amministrazione, l’ICT e il team Tech, insieme al Marketing.

Onboarding

Con la trasformazione in processo digitale, uno dei punti su cui ci siamo focalizzati è stato quello di non eliminare i momenti di aggregazione che naturalmente si formavano in ufficio, cercando di traslarli il più possibile in appuntamenti online.

Al suo ingresso il nuovo Huro si ritrova sul proprio Google Calendar due appuntamenti: l’aperitivo virtuale di benvenuto e il caffè con i partner. 

Agli appuntamenti “sociali” si aggiungono per due settimane dei brevi meeting giornalieri con il tutor assegnatogli e dei Bootcamp che ogni team organizza per mostrare e spiegare come funziona internamente Huware.

L’obiettivo di questi meeting è far sentire la nuova risorsa a suo agio e consapevole del funzionamento dei processi aziendali.

Ad ogni huro la propria pagina di Onboarding

Oltre ai meeting programmati, ogni nuovo dipendente ha una sezione personale sulla nostra Intranet, che gli permette di visionare tutti i materiali di approfondimento e tener d’occhio i meeting a cui partecipare per completare il proprio processo di inserimento in azienda.

Così termina l’esperienza di onboarding, nata per aiutare il nuovo huro a conoscere chi è Huware, cosa facciamo e, soprattutto, perché lo facciamo.